#13 - 5 C M

Cronache partite

Serie C M

TRE PUNTI IN TRASFERTA: FATTO!

Prima vittoria fuori casa della Da Rold Logistics

ASTRA VOLLEY - DA ROLD LOGISTICS BL  : 1–3   ( 28-30 , 16-25 , 25-23, 16-25 )

ASTRA VOLLEY : De Luca F., Fornasiero F., Taccini E., Franceschini G., Campagnaro M., Caon G., Vettore E.(K), Giacometti N., Campagnol , A.Parisi G.(L). .1^ All. Bisacco R.

DA ROLD LOGISTIC TEAM BL : Zanolli E. (13), Menegazzo F. n.e.,, Da Pian R.(7), Possamai M.(7), Gasperin F., Martinez Ignacio(2), Gallina L.(K)(15), Murer M.(1), Foroni M.(21) Tollardo M.,n.e. Schiano R.(L).  1^All.  De Battista E. , 2^All. Nesello L.

Muri vincenti : 12 , Battute vincenti : 6,  Errori battuta : 14

Dopo i palazzetti extralarge di Zanè e Bassano , la trasferta di S.Giorgio in Bosco  ci riserva un palazzetto taglia small , con soffitti bassi e poco spazio per le difese , ma soprattutto, dopo due squadroni ,  ci riserva un avversario abbordabile , con un solo punto in classifica , anche se conquistato nell’ultimo turno e per di più in trasferta a Bassano .

Partiamo con Zanolli e Possamai al centro , Martinez e Da Pian in diagonale , Gallina e Foroni in banda e Schiano libero . Poche persone sugli spalti , tanti errori in campo : l’inizio non è dei più eccitanti . Fino al 14 pari la partita è punto a punto poi l’Astra allunga e sul 14-17 Basu chiama il primo time out .

Rientriamo con Da Pian al servizio  e con un mortifero  8-0 ci portiamo sul 22-17 . Sembra fatta , ma i padroni di casa punto su punto ricuciono il distacco : sul 23-23 è tutto da rifare . Tre set point per i padroni di casa sul 24, 25 e 26 ,  poi un muro di Zanolli sul 26 pari spariglia il punteggio e siamo noi ad essere avanti sul 27-26 e sul 28-27 prima di chiudere 30-28 . Gran finale ? Set regalato ?  Ognuno è libero di pensarla come crede , però il tabellino dice che noi abbiamo ricevuto con il 79% ( 58 ++ ) e che  loro hanno commesso troppi errori (14).

Nel secondo set i nostri ragazzi iniziano a giocare come sanno e legittimano il risultato del primo set . 4-1 , 12-7 , 20-13 : una passeggiata di salute .

In avvio di terzo set Zanolli rimedia un cartellino giallo prima ancora che sia battuta la prima palla : un record !!!! Partiamo fortissimo e sul 7-3 la speranza di tornare presto a casa si fa concreta. Invece De Luca tira fuori dal cilindro tre aces consecutivi , con battute forti e sulle righe , che ridanno entusiasmo alla formazione di casa e riaprono di fatto il match . 10-10 , 17-17 , si gioca punto a punto , con pochi errori e scambi tiratissimi . I padovani forzano la battuta e , con altri due aces , riescono a prendere un vantaggio esiguo , 18-21 , che riescono a conservare fino alla fine .

Nel quarto set si vede finalmente una bella partita . l’Astra Volley , tornata mentalmente in gara , forza tutte le palle senza più sbagliare ( solo 3 errori nel set ) , noi riceviamo benissimo  ( 88% con 75% di ++ ) e passiamo sempre in attacco (68%). Si scatenano Gallina (6 p.ti ) , Foroni (7) e Zanolli (5) e

Belluno vola : 6-3 , 13-7 , 21-14 , è una marcia trionfale che porta dritti i padovani sotto la doccia.

Due sconfitte esterne contro le prime due in classifica , due vittorie interne e una esterna : 9 punti che  valgono già il quinto posto in classifica nonostante il turno di riposo già scontato alla prima giornata . Davvero niente male .

Sabato prossimo al De Mas vietato distrarsi . C’è da difendere l’imbattibilità casalinga contro il Kuadrifoglio Volley  , ma soprattutto c’è da confermare , con tre punti , che quest’anno possiamo aspirare a qualcosa in più della semplice salvezza …….

Forza ragazzi , only the brave !!!!

Andrea Gallina

IL COACH

 

“Prima di qualsiasi commento devo dire di essere contento di avere portato a casa i tre punti che, con una partita in meno rispetto a chi ci precede in classifica, ci colloca in un buon quinto posto. Altra considerazione: le due sconfitte su cinque gare le abbiamo patite con le formazioni attualmente in vetta. Una di queste, il Bassano, ha ceduto un punto in casa proprio all’Astra. Quindi i motivi pratici per non essere scontenti dell’andamento di questa prima fase del campionato ci sono tutti. Poi, sempre stando ben attenti a regalare il meno possibile agli avversari che attualmente hanno meno punti di noi, contro Loreggia e San Donà possiamo e dobbiamo giocarcela alla pari sfruttando, almeno, le gare casalinghe dove riusciamo ad esprimerci al meglio.

Ed ora veniamo alla gara:

Astra non merita l’ultimo posto in graduatoria per il gioco che esprime e per la validità di alcuni giocatori della rosa tra i quali il nostro ex Campagnol, l’ottimo opposto e un palleggiatore di tutto rispetto. Ha dei battitori al salto molto pericolosi che sono stati gli artefici del successo nel terzo parziale. Proprio la battuta ha permesso ai patavini di incamerare un punto in casa del Bassano. Purtroppo la formazioni di San Giorgio in Bosco incappa spesso in una serie di errori che vanificano quanto di buono sa mettere in mostra. Noi siamo scesi in campo assolutamente determinati nel portare a casa l’intera posta. E’ questo che ci ha guidati a non mollare nel difficile epilogo del primo set e che ci ha fornito la spinta inerziale per aggiudicarci anche il secondo. In trasferta facciamo sempre più fatica ad esprimerci rispetto alle gare sostenute tra le mura di casa e anche questa volta muro e ricezione non hanno brillato come avrebbero dovuto, anche se le statistiche dicono che ne stiamo alzando le percentuali. Poi ci sono occasionali cali di tensione come accaduto a Possamai che non è riuscito a darmi continuità sia in attacco che in battuta e, purtroppo, nemmeno a muro. Ho preferito comunque farlo giocare, sostituendolo solo per il servizio, per non snaturare la squadra. Durante la settimana avevamo lavorato bene con il centrale e Martinez sui primi tempi, ma sul campo non c’è stata sinergia. E quando vedo sul tabellino gara che Gallina + Foroni hanno realizzato 36 punti in totale, e ne sono felice, ma con una percentuale in attacco del 54 e 46 mentre uno Zanolli mi fa 13 punti ma col 67% di attacchi positivi e mi continua a saltare come un grillo, non servito per buona parte delle gara, allora penso che dobbiamo triplicare l’attenzione sul gioco al centro per non sfinire gli attaccanti di banda, per non stufare i centrali e per esaltare il rendimento totale. E’ anche vero che siamo in una fase relativamente emergenziale in regia perché dovremo fare senza Milani per un po’ di tempo (gli auguri da tutti noi) e il naturale sostituto al palleggio, Murer, non ha manifestato grande gioia al pensiero di tornare al suo vecchio ruolo; ma Martinez deve garantirmi, nel tempo, le migliori soluzioni anche al centro e sono certo che ce la farà. Serata in chiaro/scuro per il senatore Schiano che ha potuto allenarsi solamente venerdì ma normalmente questo non scalfisce la sua prestazione. Invece ha sofferto anche in ricezione; ma una serata non al top la si può concedere anche ad un veterano. Come detto non ho volutamente fatto girare l’intera rosa, utilizzando il già citato cambio ai nove metri per Possamai e Murer per Da Pian, quest’ultimo perché stava subendo troppi mani-fuori a muro.

In sintesi, non si è trattato di una passeggiata. Come non lo saranno tutte le gare, in particolare in trasferta”.

FDP

 
 
 
 
 
 
 
DA ROLD Logistics Made Easy
 
 

 
 
 
 
 
 
 
CORTINA EXPRESS
 
 

CERCA

SPONSOR